BIOGRAPHY

 IT |

 

Tamara Marino sviluppa il suo linguaggio artistico sperimentando tutte le principali tecniche legate alle arti figurative del disegno e della scultura, cercando varie connessioni coi nuovi linguaggi performativi e musicali, su un piano sperimentale e sensoriale. Sempre alla ricerca dell’identità come finestra della verità, non teme di sconfinare da una disciplina artistica all'altra, contaminandole a vicenda. Così il disegno diventa musica, la scultura fotografia e la creazione disgregazione.

 

Dopo il diploma di Maestro d’Arte e Arti Applicate in Ceramica all'Istituto Statale d’Arte Salvatore Fiume di Comiso, consegue con votazione di 110 e Lode il Diploma di Laurea in Scultura all'Accademia di Belle Arti di Catania nel 2008. Subito si trasferisce a Carrara lavorando come artista presso lo studio di Scultura SGF di Silvio Santini & Co, dove nel 2013 termina a pieni voti il Corso di Specializzazione in Scultura nella classe di Aron Demetz e Gianni Dessì. Nel 2015 ottiene l’abilitazione all'insegnamento delle discipline plastiche.

 

Dal 2016 collabora con l'artista Sasha Vinci per la performance "Amnios".

Dal 2012 inizia una collaborazione artistica insieme allo scultore e compagno Simon Troger con l’installazione “MADE IN”, un lavoro attraverso il quale viene messo in discussione il dialogo fra opera, arte e il loro valore economico del contemporaneo sociale. Da Maggio 2010 organizza Laboratori Accademici delle principali discipline artistiche tradizionali: pittura, scultura, disegno dal vero e anatomia artistica, all'interno del suo Atelier nel centro storico di Vittoria e a Pietrasanta. Nel 2012 collabora come artista e collaboratrice di eventi col gruppo G.A.P. di Glorenza (BZ). Attualmente vive e lavora tra Carrara (MS) e Vittoria (RG).

 

Tra le performance:

nel 2016 "Amnios" in collaborazione con l'artista Sasha Vinci a Scoglitti RG, Molo di Ponente; "Sign Orchestra" a ReggioCalabria (Ex Forte Gullí) e a Belmonte Calabro (Ex Convento).

Tra le mostre:

Nel 2016 "Persone" progetto artistico in collaborazione con Simon Troger

Nel 2015 “im-materiali” Museo Civico di Cuneo, complesso museale di San Francesco.

Nel 2014 “Arte al metro” alla Galleria Quam di Scicli.

Nel 2013 “Cube Progect” alla Galleria Quam di Scicli (RG); vince il 3° premio al “17° Concorso Internazionale Scultura da Vivere” a Cuneo; selezionata nella sezione video al X Premio Nazionale delle Arti di Bari.

Nel 2012 è presente a ‘Torano Notte e Giorno’ a Torano (MS) e “Norden, Zentrum, Süden” a Glorenza (BZ) in G.A.P..

Nel 2011 'Il cuore per la vita in Giappone' a Carrara (MS); la 'Biennale d'Arte di Montone' (PG); ‘ArsFutura’ a Villa Gori di Massarosa (LU); “10x10”alla Galleria Obraz di Milano.

Nel 2010 partecipa a 'Sfera Celeste' curata da Loris Di Falco nella galleria Obraz di Milano.

Nel 2009 "EroticaMente" a Torano-Carrara (MS); viene selezionata nella sezione pittura del “Premio Celeste” avvenuto alla Fabbrica Borroni a Milano.

 

 

EN |

 

Tamara Marino develops her artistic language, experimenting with all the main techniques related to the arts of drawing and sculpture, looking for various connections with the new performative and musical languages, on an experimental and sensorial plan. She is always looking for the identity as a window of the truth and she's not scared to differ from one artistic discipline to another and to contaminate each others. So the drawing turns into music, photography turns into sculpture and creation becomes disintegration.

 

After her graduation of Maestro d'Arte and Arti Applicate in Ceramic at the Istituto Statale d'Arte Salvatore Fiume in Comiso, she graduates also at the Accademia di Belle Arti in Catania (university) in 2008 with the grade 110 e lode. Soon she moved to Carrara working as an artist at the studio of Sculpture SGF Silvio Santini & Co, where in 2013 ends an honors degree course in Sculpture in the class of Aron Demetz and Gianni Dessi. In 2015 she gets the qualification for teaching plastic disciplines.

 

From 2012 she starts an artistic collaboration with the sculptor and partner Simon Troger with the installation "MADE IN", a work that questions the dialogue between opera, art and their economic value in the social contemporary. Since May 2010 she also arranges Academic Laboratories of the main artistic disciplines as: painting, sculpture, drawing and artistic anatomy, at her Atelier situated in the historical center in the city of Vittoria and in Pietrasanta. In 2012 she collaborates as artist with the group G.A.P in Glorenza (BZ).

She now lives and works in Carrara (MS) and Vittoria (RG).

 

She attends many expositions: "in materiali" in 2015 at the Civic Museum in Cuneo. "Arte al metro" in 2014 at the Quam Gallery in Scicli. "Cube Project" in 2013 at the Quam Gallery in Scicli. She also wins the award (3rd classified) at the 17th International Contest of Sculpture to Live in Cuneo; she got selected for the 10th National Award of Arts in Bari. In 2012 she attends the "Torano Notte e Giorno" in Torano (MS) and the "Norden, Zentrum, Süden” in Glorenza (BZ) in G.A.P. In 2011 "Il cuore per la vita in Giappone" in Carrara (MS); the "Biennale d'Arte di Montone" (PG), "ArsFutura" in Villa Gori di Massarosa (LU); "10x10" at the Obraz Gallery in Milan. In 2010 she takes part at the "Sfera Celeste" exposition directed by Loris Di Falco at the Obraz Gallery in Milan. "EroticaMente" in 2009 in Torano-Carrara (MS); she's selected for the "Celeste Award" in the painting category at Fabbrica Borroni in Milan. 

 

 

00:00:00

l'attimo in cui io non esisto...

l'orizzonte che non è un piano di separazione, non è inizio ne fine...semplicemente non esiste